Notizie flash


Concetti chiave

Chi è online

 3 visitatori online
Stampa PDF

OBI, offerte di lavoro nel settore della grande distribuzione organizzata

OBI, azienda specializzata nel bricolage e fai da te, cerca personale in diversi punti vendita in Italia, tra cui Piacenza, Empoli e Mestre.

Le posizioni aperte riguardano i ruoli di addetti alla vendita specialisti di mestiere (giardinieri, elettricisti, falegnami, imbianchini, decoratori, esperti di edilizia, esperti di serramenti e infissi, esperti di idraulica e arredo bagno).

Requisiti

Ai candidati sono richieste le seguenti caratteristiche:

- elevate conoscenze specialistiche del proprio settore professionale di provenienza

- capacità di risolvere il bisogno del cliente inserendolo in un progetto più ampio di vendita

- costante aggiornamento relativo ai prodotti e alle tecniche di utilizzo

- buone capacità comunicative e di ascolto flessibilità e disponibilità al lavoro su turni diurni dal lunedì alla domenica

Per candidarsi

Per inviare il proprio cv o per ulteriori informazioni consulta la sezione lavora con noi di OBI Italia.

LAVORO: STAGE IN ITALIA CON TELEFONO AZZURRO

Telefono Azzurro, associazione impegnata nella difesa dei diritti dell’infanzia, cerca numerose figure professionali da assumere nelle sedi di Roma, Milano, Modena, Firenze e molte altre.

La Onlus offre la possibilità di svolgere tirocini curriculari, post-laurea e stage, che sono visibili sulla pagina lavora con noi ufficiale.

Nello specifico le posizioni di lavoro aperte riguardano:

Assistente di Presidenza – sede di lavoro: Modena

Coordinatore nazionale volontari – sede di lavoro: Roma

Fundraiser – sedi di lavoro: Roma e Milano

Progettista programmi di finanziamento – sede di lavoro: Roma

Progettista formazione – sede di lavoro: Roma

Responsabile nazionale settore educazione – sede di lavoro: Roma

Addetto risorse umane – sede di lavoro: Modena

Addetto segreteria presidenza – sede di lavoro: Modena

Operatore servizio di emergenza – sede di lavoro: Milano

Volontario – sede di lavoro: Bologna, Firenze, Milano, Modena, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Treviso

Per candidarsi

Per ulteriori informazioni e per inviare il proprio cv consultare il sito ufficiale di Telefono Azzurro, sezione Lavora con noi.

Stampa PDF

TIROCINIO RETRIBUITO ALL'ECDC A STOCCOLMA

Giovane, laureato? Ecco l'opportunità di tirocinio retribuito proposta dall'ECDC - European Centre for Disease Prevention and Control (Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie).

L’ECDC è un’Agenzia dell’Unione Europea che opera nell’ambito della prevenzione e del controllo delle malattie infettive. I tirocinanti avranno modo di lavorare in un contesto internazionale per approfondire e mettere in pratica le proprie conoscenze inerenti alle diverse aree di competenza del Centro, tra le quali: malattie infettive, microbiologia, epidemiologia, scienze sociali, comunicazione scientifica, comunicazione dei rischi, informatica medica, salute pubblica, ecc.

Dove: Stoccolma, Svezia.

Durata del tirocinio: Dai 3 ai 9 mesi.

Retribuzione: circa 1.445,15 euro netti e un rimborso per le spese di viaggio.

Pre-requisiti:

-   essere in possesso di una laurea o titolo equivalente alla data del termine delle iscrizioni (31 gennaio 2015);

-   conoscere bene l’inglese e un’altra lingua dell'Unione Europea;

-   non aver svolto precedentemente alcun tipo di tirocinio (formale o informale, retribuito o non retribuito) all’interno di un’istituzione o organismo dell’UE;

-   non aver avuto nessun tipo di impiego presso un’istituzione o organismo europeo.

Scadenza:

Le domande di partecipazione al tirocinio possono essere presentate tra il 1° ottobre 2014 e il 31 gennaio 2015. Entro queste date è necessario inviare curriculum vitae, lettera di presentazione (form disponibile in allegato) e copia del diploma all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Il bando è disponibile in allegato.

Guida alla candidatura e maggiori informazioni:  http://www.gioventu.org

Stampa PDF

 

STAGE AL MIBAC, 150 POSTI A LAUREATI UNDER 29

Il Ministero dei beni culturali cerca i giovani.

Sono 150 gli stage messi a disposizione dal MIBACT, rivolti a laureati fino a 29 anni di età e inseriti nell’ambito di progetti per la tutela, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale realizzati presso varie sedi su tutto il territorio nazionale.

I programmi di formazione e lavoro nei Beni Culturali Avranno una durata di sei mesi, al termine dei quali ciascun tirocinante potrà ricevere un attestato di partecipazione, valutabile ai fini di eventuali successive procedure selettive nella Pubblica amministrazione. Gli stagisti percepiranno una indennità mensile dell’importo di 1.000 Euro lordi, comprensivi della quota per la copertura assicurativa.

I tirocini

I 150 tirocini nei Beni Culturali previsti dal Decreto MIBACT sono stati messi a concorso con 3 diversi bandi, ciascuno relativo ai posti di lavoro disponibili e alle relative sedi, così suddivisi:

BANDO 1

- n. 50 posti, Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, e Unita’ «Grande Pompei»;

- n. 20 posti, Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta.

Scarica il BANDO e i PROGETTI FORMATIVI.

BANDO 2

- n. 15 posti, Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Abruzzo;

- n. 15 posti, Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna.

Scarica il BANDO e i PROGETTI FORMATIVI

BANDO 3

- n. 50 posti, Archivio centrale dello Stato, soprintendenze archivistiche, archivi di Stato presenti sul territorio nazionale, Biblioteche Nazionali di Roma e Firenze.

Scarica il BANDO e i PROGETTI FORMATIVI

Requisiti

- cittadinanza italiana o straniera purechè in regola rispetto alle norme che regolano il soggiorno;

- assenza di precedenti penali incompatibili con le funzioni da svolgere;

- età non superiore ai 29 anni;

- laurea in Archeologia, Architettura, Archivistica e Biblioteconomia, Geologia, Ingegneria Ambientale, Ingegneria Civile, Ingegneria Informatica, Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali, Scienze Forestali e Ambientali, Beni Culturali, Economia e Gestione dei Beni Culturali, Scienza della Comunicazione, Storia dell’Arte, Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali, o in altre discipline, secondo quanto dettagliatamente indicato per ciascun bando;

- votazione non inferiore a 105/110.

Selezioni

Ciascun concorso per l’accesso agli stage nei Beni Culturali prevede una selezione per titoli e colloquio.

Le procedure concorsuali prevedono l’espletamento di una prova orale finalizzata ad accertare le competenze e conoscenze dei concorrenti relativamente alle attività oggetto di ciascun progetto.

Per candidarsi

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate, unitamente agli allegati richiesti dai bandi, attraverso l’apposita procedura online predisposta dal MIBACT, entro le ore 12.00 del 6 novembre 2014.

Per maggiori informazioni

Scaricare e leggere attentamente il DECRETO 9 luglio 2014 per le norme di accesso ai finanziamenti per l’attivazione di tirocini nei Beni Culturali, e visitare la pagina dedicata sul portale web del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Stampa PDF

Polo Affido di Sacrofano: 22 Comuni uniti nell’aiutare i bambini in difficoltà

 

Il Polo Affido di Sacrofano è un servizio pubblico voluto dalla Provincia di Roma alla scopo di aiutare le famiglie in difficoltà.

Il Comune di Sacrofano rappresenta il capo fila di 22 Comuni afferenti ai quadranti ASL RMF3 e RMF4, territorio a cui è rivolto il servizio. Il Polo Affido è nato per sostenere tutti i cittadini che vogliono mettersi a disposizione dei bambini in difficoltà; offre, attraverso corsi di orientamento, incontri e attività con l’obiettivo di  fornire un sostegno agli affidatari.

Il servizio si basa sull’esigenza dei bambini di avere vicino figure di riferimento solide e capaci di dare conforto, incoraggiamento e affetto. Purtroppo a volte le famiglie in difficoltà  non sono in grado di soddisfare tale bisogno. In questi casi, è necessario offrire ai minori un punto di ancoraggio esterno alla famiglia che possa far fronte al momentaneo disagio subito. Aiutare può significare semplicemente mettersi a disposizione per andare a prendere un bambino a scuola e seguirlo nei compiti. In casi più complessi, dedicarsi alla crescita e alla sua istruzione a tempo pieno, accogliendolo nella propria casa evitando il ricorso alla casa famiglia.

Il Polo Affido si pone al fianco delle famiglie, delle coppie e delle singole persone che intraprendono la via dell’accoglienza cercando di accompagnarli verso il percorso di aiuto più idoneo. Si rivolge quindi a famiglie e cittadini in primo luogo, ma anche, al Servizio Sociale territoriale e alle Associazioni del Terzo Settore, attivando procedure di collaborazione.

Per tutti coloro che vogliono maggiori info:

Polo Affido – Comune di Sacrofano –

Tel 06. 90117012

polo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Stampa PDF